Dettaglio notizie Dettaglio notizie

Oggi parte la consegna dei primi 24 dei 91 nuovi appartamenti di edilizia residenziale pubblica realizzati dal Comune di Livorno e da Casalp alla Scopaia ed in via Giordano Bruno (12). Precisamente si tratta di 24 alloggi in via Ungheria, dal civico numero 10 al civico 14, realizzati direttamente dal Comune. Del pacchetto dei 91 alloggi fanno parte anche i 55 che si trovano sul viale Città del Vaticano (sempre alla Scopaia, dall' 86 al 96, realizzati da Casalp) e 12 alloggi in via Giordano Bruno (realizzati sempre dalla società che gestisce il patrimonio di edilizia pubblica della provincia, al civico numero 12, al posto del palazzo scoppiato alcuni anni fa).  Si tratta di alloggi di varie tipologie, compresi fra i 90 e i 35 metri quadri, che sono stati assegnati in parte agli utenti coinvolti nei piani di recupero e in parte alle graduatorie delle case popolari. Qui si trasferiranno famiglie che arrivano dai piani di recupero di Corea - interessata dai contratti di quartiere 1 e 2 - da via Giordano Bruno e da Casa Firenze, in via del Littorale. Gli immobili evacuati saranno abbattuti per consentire l'avanzamento (in alcuni casi la partenza) dei piani di recupero. La costruzione dei nuovi alloggi, come precisato da Palazzo Civico, è stata effettuata con fondi regionali, per un importo complessivo di circa 9.500.000 euro. Oggi vengono consegnate le prime case: i traslochi andranno avanti venerdì e lunedì. Successivamente, fanno sapere dal Comune, si procederà alla consegna degli alloggi degli altri fabbricati. Oggi alle 15.30 in via Ungheria saranno presenti il vicesindaco Bruno Picchi e il presidente di Casalp Stefano Taddia.






Articolo pubblicato in data 26/07/2012